Mood Music Tag

Eccoci qua. Per prima cosa voglio dire che è la prima volta che mi cimento in cose come questa e stai a vedere che magari ci prendo pure gusto.

Inizio ringraziando il buon Zeus per avermi invitato a partecipare e…ok, non mi resta da fare altro se non iniziare.

Dall’alto della mia ignoranza riporto qui le “regole”, sperando di fare cosa buona e giusta:
– Per partecipare devi essere stato taggato almeno una volta.
– Scegli almeno 5 tracce musicali (o più) che rispecchino alcune emozioni o stati d’animo al positivo.
– Tagga almeno 5 blogger (o anche di più ) e avvisali di averli taggati.
– Cita il mio blog all’interno del tuo articolo con link diretto o esteso: GHB Memories –https://ghbmemories.wordpress.com, scrivendo che l’idea è partita da qui.
– Se vuoi spiega anche brevemente perché hai scelto alcune tracce piuttosto che altre.

Premetto subito che sarà difficile restare dentro i 5 brani ma cercherò di non strafare. La mia vita è stata tutta costellata di brani in determinati momenti (belli e orripilanti) quindi sarà divertente tirare un po le somme e fare una “scrematura”.

Rhapsody – Emerald Sword

Questo è stato il mio primo disco metal. Avevo addirittura la cassetta e credo di averla letteralmente consumata. Questo brano in particolar modo mi ricorda il periodo in cui ho iniziato a muovere i primi passi in questo universo, fatto di draghi, principesse, cavalieri e storie di epiche battaglie. La pelle d’oca che ho avuto durante l’ascolto del ritornello è un ricordo piacevole e indelebile nella mia testa.

Michael Jackson – Billie Jean 

Saltando di palo in frasca questa non potevo non metterla. Mi ricorda quando ho cominciato a capire che volevo suonare la batteria e avevo circa 8 anni. Ballavo sull’intro del brano e mettendolo in repeat sullo stereo di casa e mi sedevo sul divano facendo finta di suonare una batteria invisibile. Spettacolare.

Tool – The Pot

Erano i primi anni di serate dal vivo in giro per l’Italia. Ore e ore in macchina con il resto della band ascoltando a ripetizione questo brano assaporando la magia che solo i Tool mi hanno saputo regalare. Migliaia di ascolti per cercare di capirne ogni sfumatura, ogni passaggio, ogni arrangiamento. Spero vivamente di poter ascoltare un altro capolavoro prima di lasciare questo mondo, anche se credo sia più facile che trovino vita su Urano.

Slipknot – Snuff

Al di là della scelta del gruppo, questo brano è forse una delle “ballad” più belle che io abbia mai ascoltato. Mi ricorda le serate passate in collina con amici che ora non vedo più a suonarla con la chitarra e cantarla a squarciagola fino allo sfinimento. Alcune delle serate più belle della mia esistenza.

Nickelback – Follow You Home

Brano sconosciuto di una band che ancora oggi, secondo me, non ha trovato la sua identità e non è riuscita tutt’ora a imporsi sul panorama. Peccato. Questo è forse l’unico album spettacolare che hanno prodotto e la perizia tecnica e lo stile qui proposto, mi hanno fatto scoprire un capitolo della loro carriera che non avrei mai sperato di trovare. Con questo brano a palla nello stereo della mitica Punto Cabrio andavamo in giro per le strade a fare i casca morti con le tipe. Per la cronaca: non ci ha fumato nessuna.

Killswitch Engage – My Curse

Una band che ha saputo regalarmi attimi di gioia e momenti di disgusto unici. A mio parere hanno composto alcuni tra i più bei pezzi della scena Metal, Metalcore contemporanea e parallelamente alcuni tra i più brutti e inutili brani mai sentiti. Senza offesa, si intende. Questa in particolare mi ricorda il mese speso per imparare a suonarla con una delle mie prime band. Un mese davvero intenso.

Five Fingers Death Punch – Back For More


…purtroppo non ho trovato un video decente…

Un brano che nel periodo recente ha saputo darci la carica giusta prima di un live. Io e il mio chitarrista la ascoltavamo in camerino (quando c’era) o in macchina, prima di salire sul palco. L’adrenalina, la scarica di energia e il ritornello cantato a squarciagola mi hanno regalato davvero momenti intensi.

Snow Patrol – Just Say Yes

Sdolcinata ma altrettanto importante. Questo brano mi ha fatto conoscere questa band. Una volta spulciata la loro discografia mi sono accorto di essermi perso qualcosa. Ci sono un paio di dischi loro che meritano davvero un ascolto. Al di là del genere, che forse non è tra i miei preferiti, questa è stata la colonna sonora della preparazione del mio matrimonio. Si lo ammetto, tolta la barba, la pancia, i tatuaggi e le t-shirt dei gruppi metal sono un tenerone in fondo.

Ora concludo indicandovi alcuni blog tra quelli che seguo e che vogliate o meno proseguire in questa cosa, ascoltate quello che vi ho proposto e chissà, magari qualcosa vi colpirà!

A Daughter Of The Rock
Symphonies Of Destruction
Un Viaggio per Due
M for Maverick
Opinionista per Caso

Un saluto,
Tullio

Annunci

24 thoughts on “Mood Music Tag

  1. Grazie della menzione e ottimi brani (fra cui mi accodo alla tua richiesta di un nuovo disco dei TOOL prima della mia caduta dall’Olimpo. Io non muoio, ecco perché caduta…).
    Michael Jackson volevo metterlo anche io… uno dei primi artisti ad entrare in casa mia. Brutto da dirsi, ma anche io sono stato giovane ahahaha

    Mi piace

    1. ahahahah! Caro Zeus, dalla via che hai un accesso facilitato alle alte sfere non puoi chiedere un’intercessione divina per spronare quei pazzoidi a registrare un nuovo album ?
      Beh, penso che Jacko sia entrato nelle case di tanti giovani all’epoca…fortunatamente solo con il cd, nella maggior parte dei casi! Battute a parte lo adoro ancora oggi. Ha contribuito a rendere questo mondo migliore secondo me.

      Mi piace

      1. Guarda, se fosse per me mandarei vagonate di uva a Maynard così può star tranquillo per i prossimi anni (e bottiglie). Speriamo, io aspetto e continuo ad ascoltarmi i vecchi dischi.
        JackO era un must all’epoca (la battuta mi ha fatto morire ahahah). Poi è peggiorato, ma alcuni dischi erano molto buoni.

        Mi piace

      2. Beh è ovvio che non tutte le ciambelle escono col buco ma ha regalato delle perle inestimabili a questo mondo.
        Il buon Maynard invece che perdere tempo a sbronzarsi col suo vinello sarebbe ora che entrasse in studio…mah. Speriamo bene va là!

        Mi piace

      3. Ecco, quello sì. Ha contribuito a creare un genere e l’ha commercializzato. Ha fatto dei buoni pezzi e non si può negare.
        Ogni volta che vedo un aggiornamento sul disco dicono: “bene, vi confermiamo che abbiamo accordato le chitarre”.
        E io bestemmio…

        Mi piace

      4. Ahahahaha! Pensa che su Instagram, un mese fa è apparsa una foto di loro 4 nello studio di registrazione di Maynard e il commento alla foto è stato: “stiamo lavorando da anni a nuovi brani e ancora non sappiamo quando inizieremo a fare sul serio” …ma vaff….

        Mi piace

    1. Ahahahahah! Guarda ti stavo scrivendo per avvisarti che ti ho taggato. Di solito non faccio queste cose però se vuoi partecipa se no non farlo! Non è obbligatorio! Se lo fai sarebbe interessante dal momento che sono curioso di sape che brani sceglierai!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...