Angus, smettila.

Come gran parte della mia generazione, ho scoperto l’esistenza degli AC/DC in ritardo, più per un fattore anagrafico che altro. Negli anni ho approfondito la loro conoscenza e come milioni di fans in tutto il mondo, ne sono diventato quasi dipendente. Ne ho già parlato in alcuni post precedenti tra i quali anche un approfondimento sul loro primo cantante, il fu Bon Scott.

Ultimamente sono tornati alla ribalta grazie ad alcune scelte che hanno fatto (e fanno tutt’ora) parlare e discutere di loro: il (presunto) licenziamento in tronco dello storico frontman Brian Johnson e l’arrivo in sostituzione di Axl Rose.

Partiamo dall’inizio. Per chi non è troppo informato pare che Brian Johnson sia a rischio sordità totale che, per un cantante, non è proprio la cosa migliore. Girano voci dove si sostiene che l’ex frontman si sia massacrato le orecchie a furia di correre come un pazzo su di auto sportive senza l’ausilio di tappi per le orecchie; altre invece, dicono che sia semplicemente colpa dell’età…e magari, forse, di 36 anni di tour mondiali, boh!
In tutta onestà non mi interessa il gossip in se, quanto invece l’uscita di scena un po in sordina di un cantante che, per più di tre decadi, ha contribuito a riempire stadi e tasche di tutto l’entourage e principalmente di Angus Young, chitarrista e leader della band. Dico solo che non è chiaro il perché o il per come ma il silenzio degli addetti stampa del gruppo, se non qualche riga qua e là, mi è sembrato un po irrispettoso, soprattutto nei confronti dei fans.

Francamente io penso che in questo modo la macchina da guerra AC/DC, pilotata senza ripensamenti da Angus, si è dimostrata per quello che è: un’azienda multimilionaria che al momento esiste solo ed esclusivamente per fare soldi. Da qui sembra che la musica non sia più di rilevanza…e gli ultimi dischi pubblicati ne sono un’ulteriore conferma. Ma in fondo ci sta. Dopo quarant’anni di carriera è difficile avere ancora qualcosa da dire e, forse, l’unica cosa da fare è continuare sui binari ben dritti che in tutti questi anni ti hanno assicurato svariati milioncini. Ma cosa spinge un arzillo settantenne a continuare a girare il mondo con tutto il carrozzone appresso? Il mio personalissimo parere è che, da fuori, l’impressione sia che si voglia assicurare il regime di vita che ha avuto fino ad oggi. Insomma, se per quarant’anni incassi milioni, ti abitui a spenderne altrettanti e in tutta onestà, l’idea che mi sono fatto è che se smettessero domani di fare concerti, vivere di rendita non gli basterebbe e già ce lo vedo Angus a suonare per la strada con il deambulatore. Ma in fondo non è tutta colpa loro se dischi non se ne vendono quasi più…

Ho come l’impressione però che abbiano avuto ragione dato che non facevano in tempo a pubblicare le date che in due attimi andavano sold out…almeno fino ad oggi. Ora ho paura che i canditi stiano finendo e mi riferisco all’inserimento alla voce del cantante dei Gun’n Roses, Axl Rose. Come qualcuno di voi saprà, io detesto i Guns e non mi è mai piaciuto Axl Rose, né come cantante, né come persona. E’ una mia opinione, non voglio convincervi di niente. La manovra “geopolitica” del sostituire Brian Johnson con il cantante del momento, tornato in voga grazie a una dubbiosa reunion dei Guns (che poi…tanto reunion non è, visto che ce ne sono solo tre su cinque), ha del “approfittiamone finché ancora qualcuno se lo caga”. In fondo, con milioni e milioni di fans in tutto il mondo, sia per i Guns che per gli AC/DC, si sono assicurati ancora qualche anno di introiti loro e scongiurato il ricovero in un manicomio (o centro dimagrante) lui. Purtroppo, tutti i video di spiegazione, i comunicati ufficiali rilasciati dalla nuova formazione e le voci che in Belgio abbiano ricevuto più di 7000 richieste di rimborso per i biglietti dello show, non fanno altro che dare credito all’ipotesi che Angus & Co. si stiano comportando come il più classico dei politici: guai a mollare la presa, piuttosto la morte. Da un lato fa molto vecchio rocker incallito e ha un certo fascino; dall’altro, quello del fan come sono io, fa un po: “dai vez, smettila”. Soprattutto dopo aver visto il video del concerto tenutosi a Lisbona qualche giorno fa…non ce l’ho fatta a vederlo tutto. Dire che non mi è piaciuto è un garbato eufemismo.

Questa situazione mi riporta alla mente anche tutte le vicissitudini di altri mostri sacri del rock/metal. Per esempio, mi ricorda la dipartita di Bruce Dickinson dagli Iron Maiden, con Steve Harris che non perdeva tempo a organizzare conferenze stampa ogni giorno, per dichiarare che “hanno fatto la scelta migliore”, che “con Blaze andrà alla grande” e bla bla bla…Quando si sono accorti che con il buon Blaze Bayley non andavano invece da nessuna parte, ecco che sono corsi a richiamare il buon Bruce che, nel frattempo, si era creato una discreta carriera solista e comprato una compagnia aerea, buttando velocemente (e in malo modo) Blaze nel water. Qualcun altro? Gli Anthrax che dopo i primi anni da leggende del Thrash, esautorano Joe Belladonna, il cantante storico, per Jon Bush (che a me non dispiaceva) e una volta che le cose si mettono male, dopo 18 anni di servizio, lo mandano a casa con una e-mail. Recuperarono Belladonna, che nel frattempo era diventato quasi un senza tetto, si rimetterono sul mercato, sperando che l’innesto del frontman storico risollevasse la band ai fasti degli anni ’80…La cosa ha funzionato in parte, visto che Belladonna sembra un residuato bellico e ha un quarto della voce che aveva allora.  Potrei citarvene altri mille tra cui anche i Judas Priest, con un Ripper Owens licenziato dal giorno alla notte (dopo 15 anni di onorato servizio) per far posto al figliol prodigo Rob Halford accorso in aiuto per risollevare le vendite degli album e gli introiti nelle loro tasche.

La cosa triste, per me, a parte qualche eccezione, è che molte delle band sopracitate hanno tirato troppo la corda fino a diventare un po ridondanti, per non dire ridicole. Come dicevo prima: ok il fascino che suscita vedere ancora dal vivo queste leggende ma, personalmente, avrei preferito che mantenessero il loro status di “semi-dei” congedandosi con onore quando ne hanno avuto la possibilità e non pubblicando album orripilanti tanto per il gusto di farlo, rischiando di finire la carriera bollati come rincoglioniti. Purtroppo non vedrò mai i Queen dal vivo perché quello che ci propongono ora non sono loro. Senza Freddy non ne vale la pena. Si ok, c’è Brian May ma non è la stessa cosa, così come per gli AC/DC. Già senza Bon Scott hanno rischiato, ma senza  Brian Johnson sarebbe ora di dargliela su e non prendere a bordo un personaggio dal dubbio carisma come Axl tanto per cavalcare l’onda cercando la mossa che gli garantisca più incassi possibili.

Loro stessi cantavano Moneytalks e avevano ragione: il denaro parla.

Ma con la voce di Axl fa più ridere che altro.

Tullio

logoNew

Annunci

4 thoughts on “Angus, smettila.

  1. Anche io ero molto scettico e invece dopo aver visto alcuni video di Lisbona mi sono dovuto un po’ ricredere. Ora, Axl non sarà mai Brian, però non è così male. Poi ovvio che se già non ti piaceva come voce dei Guns, la vedo dura fartelo piacere alla guida del gruppo australiano; vediamo che faranno quando Rose andrà in tour con i Roses…

    Mi piace

    1. Ma guarda, scherzi a parte ne ho visti diversi di video di Lisbona e non mi convince. Anche mettendo da parte i miei pegiudizi e facendo finta che non sia Axl non mi convincono più. Sembra un canto di un cigno investito da un TIR. Fortuna loro che non la pensano tutti come me! Il tour coi Roses mi ricorda la loro performance di Chinese Democracy…avrei preferito 10 ore di Filuzzi.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...